Questo è il nuovo blend in stile navy di Velier (marina britannica, naturalmente),Enmore 1990, Caroni 1996, Worthy Park 2005, e alcuni Hampden. Colore: oro pieno. Naso: è un tutto, olio di ricino e catrame di carbone, olive nere, banane fermentate, un pizzico di rapa, sigari freschi, sardina.Con acqua: cenere, auto-nuova, carta carbone… Bocca pulita: pesante, non spessa, invadente, massiccia, olivastra, molto liquorosa, salata, abbastanza estremo. Quasi esclusivamente per chi ama il brivido.Con l’acqua: più salamoia, più olive, puo’ piacere maggiormente. Finale: molto lungo, liquoroso, salato, salamoia.

blacktot__large.jpg

Dopo il successo del ormai famigerato Papalin Luca Gargano ci riprova con un’altro blend dei suoi, ossia, il Velier Navy Rum,100 gradi Proof, questo prodotto e’ legato all’immaginario, alla storia, alle leggende del mare, sul quale correvano spesso i cask di rum di cui i marinai ne erano grandi consumatori…ma questa e’ sicuramente un’altra storia…il rum oggi oltre ad essere storia di mari e di marinai e’un prodotto molto trasversale che raccoglie a se una fascia ampia di consumatori, di gusti diversi, ma sicuramente Velier Navy Rum e’un prodotto che per essere apprezzato in pieno ha bisogno di una certa dimestichezza, cio’ non toglie la piacevolezza che potrebbe regalare a chi meno esperto si affaccia al vasto mondo della canna da zucchero….

N.B. Se per caso siamo riusciti a stuzzicare la vostra curiosita’ vogliamo ricordarvi che e’ possibile degustare questo prodotto presso il nostro buon vecchio Caffe’ Italiano a Ginosa naturalmente…

Categories: RecensioniRum

Giuseppe Is Panico

Giuseppe, titolare de Il Caffè Italiano Ginosa. Appassionato di vini e Sommelier. Intenditore di distillati di qualità.

0 thoughts on “Velier Royal Navy”

Rispondi

Related Posts

Recensioni

Lagavulin Una passione lunga piu’ di 200 anni

Lagavulin La costa sud di Islay, vicino Port Ellen è la zona dove sorge la distilleria della Lagavulin, una cornice naturale dove il mare è il vero protagonista. Molti secoli fa furono numerose le navi a naufragare in Read more...

Pasticceria

Sise, Tette o Minne…???

Oggi parliamo di dolcezze, ma anche di tradizione e naturalmente di storie che spesso si intrecciano con legende di cui la nostra terra e’ intisa… Naturalmente avrete capito dal titolo che parleremo di Sise o Read more...

Gin

Gin, da medicinale a distillato di tendenza…..

Francisco Della Boe meglio noto come Franciscus Sylvius, nel tentativo di trovare un rimedio alla malaria che colpiva  l’esercito olandese  scopre la “Jenever”, da cui poi nascera’ il Gin. Il Gin è un distillato forte tipicamente incolore, prodotto Read more...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: